AVVOCATI – TARIFFE PROFESSIONALI – APPLICAZIONE – VOCI NON COMPIUTAMENTE DOCUMENTATE – SCOMPUTO – Corte di Cassazione, prima sezione civile, con l’Ordinanza n. 657 del 12 gennaio 2018

08.02.2018

La prima sezione civile della Corte di Cassazione con l’Ordinanza n. 657 del 12 gennaio 2018 in tema di determinazione delle tariffe professionali ha affermato che “…le voci che si manifestino “non compiutamente documentate” sono comunque da espungere dalla parcella presentata per il compenso del professionista” . L’ordinanza in particolare evidenzia che ” un’indicazione specifica delle voci che si ritengono non adeguatamente comprovate, a cui venga scollegato un altrettanto specifico e, relativo, scomputo”  . In tal modo si  attribuisce al Giudice l’obbligo di motivazione dei compensi che intende escludere 

 



Scarica documento