Avvocati – apporto determinato dal praticante – assoggettamento all’Irap – Corte di Cassazione, quinta sezione tributaria, Ordinanza n. 1723 del 25 ottobre 2017, pubblicata in data 24 gennaio 2018

23.02.2018

La quinta sezione tributaria della Corte di Cassazione con l’Ordinanza n. 1723 del 25 ottobre 2017, pubblicata in data 24 gennaio 2018, in tena di assoggettamento all’Irap per l’apporto determinato dal praticante e per l’eventuale valore aggiunto conseguente, ha affermato che  il Giudice non può “………limitarsi ad affermare che l’apporto di un praticante non avesse di per sè potuto costituire un concreto incremento della prestazione intellettuale, ma avrebbe dovuto vagliare se il professionista che se ne era avvalso avesse, con tale apporto, certamente di natura intellettuale e proprio della professione da questi esercitata, accresciuto il valore della consulenza fornita ai clienti dello studio, considerando anche che si era determinato a corrispondere a tale collaboratore un emolumento”.



Scarica documento