EDIFICABILITA’ AREA – ASSOGGETTAMENTO SUCCESSIVO A VINCOLO DI INEDIFICABILITÀ ASSOLUTA PER LEGGE REGIONALE – INSERIMENTO DELLA STESSA IN UN PROGRAMMA DI “COMPENSAZIONE URBANISTICA” – ASSOGGETTAMENTO AD ICI – PROGRAMMA DI DIRITTO EDIFICATORIO COMPENSATIVO – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 23902 del 29 ottobre 2020

03.11.2020

Le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 23902 del 29 ottobre 2020, sulla questione relativa alla problematica di un’area che che, prima edificabile, sia stata poi assoggettata con una legge regionale ad un vincolo di inedificabilità assoluta, debba essere considerata edificabile ai fini ICI, allorquando inserita in un programma di compensazione urbanistica adottato dal Comune pur se tale programma non sia concluso, hanno affermato il seguente principio di diritto: “Un’area, prima edificabile e poi assoggettata ad un vincolo di inedificabilità assoluta, non è da considerare edificabile ai fini ICI ove inserita in un programma attributivo di un diritto edificatorio compensativo, dal momento che quest’ultimo non ha natura reale, non inerisce al terreno, non costituisce una sua qualità intrinseca ed è trasferibile separatamente da esso”.



Scarica documento