Atti sessuali con minorenne – Istanza di revoca o sostituzione della misura cautelare – Obbligo di notificazione alla persona offesa o al suo difensore – Corte di Cassazione, sezione terza penale, sentenza n. 5832 del 18 ottobre 2017, depositata in data 8 febbraio 2018

14.02.2018

La Terza Sezione penale della Corte di Cassazione con la  sentenza n. 5832 del 18 ottobre 2017, depositata in data 8 febbraio 2018  , in tema di istanza di revoca o sostituzione della misura cautelare ai sensi dell’art. 299, comma 2-bis, cod. proc. pen e dell’obbligo di notifica di questa alla persona offesa o al suo difensore ha affermato tale obbligatorietà in relazione al reato di atti sessuali con minorenne ex ’art. 609-quater cod. pen., in quanto  “l’irrilevanza del consenso della vittima, unitamente alla funzione di protezione dell’integrità psicofisica del minore con riguardo alla sfera sessuale, consentono di ricondurre il reato contemplato dall’art. 609 quater cod. pen. tra quelli commessi con violenza alla persona, nel senso richiesto dall’art. 299, comma 2 bis, cod. proc. pen., in quanto esso comporta una lesione della integrità psicofisica e implica per la sua commissione una violazione della relativa sfera”.



Scarica documento