AUTORICICLAGGIO – VALUTAZIONE DELLE PROVE OFFERTE DALLA PARTE PUBBLICA – CARATTERE DECISIVO DELLA PROVA OFFERTA Corte di Cassazione, seconda sezione penale, sentenza n. 7176 in data 14 gennaio 2021, depositata in data 24 febbraio 2021

09.03.2021

La seconda sezione penale della  Corte di Cassazione, con la sentenza n. 7176 in data 14 gennaio 2021, depositata in data 24 febbraio 2021, in tema di violazione delle norme sostanziali relative alle fattispecie delittuose di cui artt. 5 e 25 octies del D. Lgs. 23/2001 e di quelle processuali relative all’obbligo di motivazione dell’ordinanza e della manifesta illogicità del provvedimento in conseguenza del travisamento della prova,  ha affermato che sull’esclusione della gravità indiziaria dell’autoriciclaggio  non risulta dirimente il richiamo finale che l’ordinanza impugnata fa alle valutazioni del GIP, poichè non è sufficiente aver fornito una diversa valutazione degli elementi di prova rispetto a quanto prospettato dal ricorrente, ma di non aver invece valutato un elemento di prova dedotto dalla parte pubblica  che potrebbe invece avere carattere decisivo dopo il relativo vaglio giurisdizionale.

 

 



Scarica documento