Fallimento – Insinuazione al passivo – Avviso di addebito e avviso di accertamento esecutivo ex artt. 29 e 30 D.L. n. 78/2010 – Notifica non necessaria – Produzione dell’estratto di ruolo – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 33408 del 11 novembre 2021

17.11.2021

Le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione, con la  sentenza n. 33408 del 11 novembre 2021,  in tema di dichiarazione di esecutività dello stato passivo del fallimento di una società, in relazione  alla sufficienza della produzione degli estratti di ruolo comunque prodotti per avvisi di addebito e di avvisi di accertamento esecutivo, sebbene  non notificati. hanno affermato il seguente principio di diritto: “Ai fini dell’ammissibilità della domanda d’insinuazione proposta dall’agente della riscossione e della verifica in sede fallimentare del diritto al concorso del credito tributario o di quello previdenziale, non occorre che l’avviso di accertamento o quello di addebito contemplati dagli artt. 29 e 30 del d.l. n. 78/10, conv. con l. n. 122/10, siano notificati, ma è sufficiente la produzione dell’estratto di ruolo”.  

 



Scarica documento