AVVOCATI – Liquidazione compensi – Criterio di liquidazione del Giudice – Pagamento da parte del cliente indipendente da determinazione giudiziale – Corte di Cassazione, sesta sezione civile, sentenza n. 5224 del 6 marzo 2018

07.03.2018

La sesta sezione civile della Corte di Cassazione con la sentenza n. 5224 del 6 marzo 2018 in tema di liquidazione di compensi per l’attività professionale svolta dall’avvocato ha affermato, confermando un principio già più volte ribadito dalla Suprema Corte, che “…….il giudice, nel ridurre l’ammontare dei diritti e degli onorari richiesti dalla parte in modo specifico e dettagliato, ha l’obbligo di indicare il criterio di liquidazione adottato e le ragioni della riduzione, onde consentire all’interessato di individuare e denunziare in modo specifico le eventuali violazioni della legge o della tariffa”.  Viene altresì chiarito che “…..il cliente è tenuto al pagamento degli onorari nei confronti dell’avvocato indipendentemente dalla statuizione del giudice sulle spese giudiziali.”  



Scarica documento