AVVOCATI – RESPONSABILITA’ PROFESSIONALE – ACCERTAMENTO – VIOLAZIONE DOVERE DI DILIGENZA PROFESSIONALE – ART. 1176 COD. CIV. – Corte di Cassazione seconda sezione civile – sentenza n. 7309 del 22 marzo 2017

28.03.2017

La seconda sezione civile della Corte di Cassazione con la sentenza n. 7309 del 22 marzo 2017 in tema di responsabilità professionale dell’avvocato  ha confermato il precedente orientamento della sezione rilevando che l’obbligazione di mezzi e non di risultato presuppone la violazione del dovere di diligenza per cui trova applicazione il criterio della diligenza professionale media esigibile ai sensi dell’art. 1176 secondo comma cod. civ.. Nell’impossibilità da parte dell’avvocato di poter garantire l’esito favorevole, l’eventuale danno  si accerta allorquando sia verificabile che senza l’omissione il risultato sarebbe stato raggiunto con l’attività istituzionale riservata al giudicante



Scarica documento