Compravendita – Azione di garanzia per i vizi – Manifestazioni extragiudiziali di volontà del compratore – Art. 1219, comma 1, c.c. – Efficacia interruttiva della prescrizione – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 18672 del 11 luglio 2019

15.07.2019

Le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 18672 del 11 luglio 2019, con riferimento alla questione sottoposta relativa all’idoneiità di preventivi atti di costituzione in mora, al fine dell’interruzione della prescrizione annuale,  hanno affermato il seguente principio di diritto: “Nel contratto di compravendita costituiscono – ai sensi dell’art. 2943, comma 4, c.c. – idonei atti interruttivi della prescrizione dell’azione di garanzia per i vizi, prevista dall’art. 1495, comma 3 c.c., le manifestazioni extragiudiziali di volontà del compratore compiute nelle forme di cui all’art. 1219, comma 1, c.c., con la produzione dell’effetto generale contemplato dall’art. 2945, comma 1, c.c.”. La Corte ha precisato che l’effetto che ne deriva è il favoritismo di risoluzioni stragiudiziali preventive della possibile controversia 



Scarica documento