VIZI SULLA COSA VENDUTA – ESISTENZA – GARANZIA – ONERE PROBATORIO – INCIDENZA SUL COMPRATORE – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 11748 del 3 maggio 2019

08.05.2019

Le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione, con la  sentenza n. 11748 del 3 maggio 2019 sul contrasto giurisprudenziale sulla questione se nelle azioni edilizie di cui agli artt. 1490 e 1492 c. c. gravi sul compratore l’onere di provare l’esistenza dei vizi o gravi sul venditore l’onere di provare di aver consegnato una cosa immune da vizi, hanno affermato il seguente principio di diritto: ” in materia di garanzia per i vizi della cosa venduta di cui all’art. 1490 c.c., il compratore che esercita le azioni di risoluzione del contratto o di riduzione del prezzo di cui all’art. 1492 c.c. è gravato dell’onere di offrire la prova dell’esistenza dei vizi”.



Scarica documento