Causa di non punibilità – Art. 384 cod. pen. – Estensione ai rapporti di convivenza di fatto – Corte di Cassazione, Sezioni Unite penali, Sentenza n. 10381 del 26 novembre 2020, depositata in data 17 marzo 2021

19.03.2021

Le Sezioni Unite penali della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 10381 del 26 novembre 2020, depositata in data 17 marzo 2021,sull’applicabilità dell’ipotesi di cui all’art. 384 primo comma c.p. al convivente more uxorio  hanno affermato il seguente principio di diritto: “l’art. 384, primo comma, cod. pen., in quanto causa di esclusione della colpevolezza, è applicabile analogicamente anche a chi ha commesso uno dei reati ivi indicati per esservi stato costretto dalla necessità di salvare il convivente more uxorio da un grave e inevitabile nocumento nella libertà o nell’onore”.



Scarica documento