STATO CIVILE – ATTO DI NASCITA – FALSA CERTIFICAZIONE O ATTESTAZIONE – SPROPORZIONE TRA SANZIONE E OFFESA – ART. 567 COMMA 2 C.P. – RICALCOLO PENA – Corte Costituzionale, Sentenza n. 236 del 10 novembre 2016

17.11.2016

La Corte Costituzionale con la sentenza n. 236 del 10 novembre 2016, in riferimento alla fattispecie di alterazione dello stato civile di un neonato con false certificazioni o attestazioni,  rilevando un’evidente sproporzione tra sanzione e offesa, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 567, secondo comma, del codice penale, nella parte in cui prevede la pena edittale della reclusione da un minimo di cinque a un massimo di quindici anni, anziché la pena edittale della reclusione da un minimo di tre a un massimo di dieci anni.



Scarica documento