CONDANNA CUMULATIVA RELATIVA A PIÙ REATI ASCRITTI ALLO STESSO IMPUTATO – RICORSO AVVERSO SENTENZA – INAMMISSIBILITÀ DEL RICORSO PER ALCUNI REATI – RILEVABILITÀ PER QUESTI REATI DELLA PRESCRIZIONE MATURATA DOPO LA SENTENZA IMPUGNATA – Sentenza n. 6903 del 27 maggio 2016, depositata in data 14 febbraio 2017

20.02.2017

Le Sezioni Unite penali della Corte di Cassazione con la sentenza n. 6903 del 27 maggio 2016, depositata in data 14 febbraio 2017, nella fattispecie di ricorso cumulativo avverso una sentenza di condanna relativa a più reati ascritti allo stesso imputato, per i quali sia intervenuta la prescrizione dopo la sentenza di appello il seguente principio di diritto: “In caso di ricorso avverso una sentenza di condanna che riguardi più reati ascritti allo stesso imputato (sentenza oggettivamente cumulativa) l’autonomia dell’azione penale e dei rapporti processuali inerenti ai singoli capi di imputazione impedisce che l’ammissibilità dell’impugnazione per uno dei reati possa determinare l’instaurazione di un valido rapporto processuale anche per i reati in relazione ai quali l’impugnazione sia inammissibile e preclude per detti reati, in relazione ai quali si è formato il giudicato parziale, la possibilità di rilevare la prescrizione maturata dopo la sentenza di appello”  



Scarica documento