CONTO CORRENTE BANCARIO – AZIONE DI RIPETIZIONE DELL’INDEBITO – ECCEZIONE DI PRESCRIZIONE – INTERESSI – DECORRENZA – ATTI STRAGIUDIZIALI DI COSTITUZIONE IN MORA – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 15895 del 13 giugno 2019

18.06.2019

Le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 15895 del 13 giugno 2019  superando una precedente giurisprudenza, in tema di rapporti bancari ed in particolare della qualificazione dei versamenti effettuati dal correntista e della possibile ripetizione di indebito, hanno affermato il seguente principio di diritto:  “Ai fini del decorso degli interessi in ipotesi di ripetizione d’indebito oggettivo, il termine “domanda”, di cui all’art. 2033 c.c., non va inteso come riferito esclusivamente alla domanda giudiziale ma comprende, anche, gli atti stragiudiziali aventi valore di costituzione in mora, ai sensi dell’art. 1219 c.c.”

 



Scarica documento