Reati contravvenzionali – Rito abbreviato – Riduzione della pena di un terzo anziché della metà – Appello del solo imputato – Obbligo del Giudice di appello – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, Sentenza n. 7578 del 17 dicembre 2020, depositata in data 26 febbraio 2021

04.03.2021

Le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 7578 del 17 dicembre 2020, depositata in data 26 febbraio 2021sulla questione relativa all’applicazione della pena in caso di giudizio abbreviato con la diminuzione della  pena  per i reati contravvenzionali  hanno affermato il seguente principio di diritto: ” Il giudice di appello, investito dell’impugnazione del solo imputato che, giudicato con il rito abbreviato per reato contravvenzionale, lamenti l’illegittima riduzione della pena ai sensi dell’art. 442 cod. proc. pen. nella misura di un terzo anziché della metà, deve applicare detta diminuente nella misura di legge, pur quando la pena irrogata dal giudice di primo grado non rispetti le previsioni edittali, e sia di favore per l’imputato”.



Scarica documento