CONTRIBUTI PREVIDENZA – RICHIESTA DEFINIZIONE AGEVOLATA – ART. 6 D.L. N. 193 DEL 2016 CONV. CON MODIF. IN L. N. 225 /2016 – ESTINZIONE DEL PROCESSO IN CASSAZIONE – Corte di Cassazione, sesta sezione civile, Ordinanza n. 24083 del 3 ottobre 2018

11.10.2018

La sesta sezione civile della Corte di Cassazione, con l’Ordinanza n. 24083 del 3 ottobre 2018,  in tema di pagamento di cartelle esattoriali e della proposizione di definizione agevolata in corso di giudizio pendente dinanzi alla Suprema Corte,  ha affermato il seguente principio di diritto: ” In presenza della dichiarazione del debitore di avvalersi della definizione agevolata con impegno a rinunciare al giudizio ai sensi dell’art. 6 del d.l. n. 193 del 2016, convertito con modificazioni, nella legge n. 225 del 2016, cui sia seguita la comunicazione dell’esattore ai sensi del comma 3 di tale norma, il giudizio di cassazione deve essere dichiarato estinto ai sensi dell’art. 391 c.p.c., rispettivamente per rinuncia del debitore, qualora egli sia ricorrente, e ricorrendo un caso di estinzione “ex lege”, se egli sia resistente o intimato. Qualora risulti al momento della decisione che il debitore ha anche provveduto al pagamento integrale del debito rateizzato, allora dovrà essere dichiarata la cessazione della materia del contendere”.



Scarica documento