AVVOCATI – LIQUIDAZIONE DEI COMPENSI – ATTIVITÀ SVOLTA IN PIÙ GRADI DELLO STESSO PROCESSO – GIUDICE COMPETENTE – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 4247 del 19 febbraio 2020

21.02.2020

Le Sezioni unite civili della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 4247 del 19 febbraio 2020 in tema di liquidazione dei compensi dell’avvocato, hanno affermato il seguente principio di diritto: “Nel caso in cui un avvocato abbia scelto di agire ex art. 28 della legge 13  giugno  1942, n. 794, come modificato dalla lett. a) del comma 16 dell’art. 34 del d.lgs  1° settembre 2011 n. 150, nei confronti del proprio cliente, proponendo l’azione prevista dall’art. 14 del decreto legislativo n. 150 del 2011 e chiedendo la condanna del cliente al pagamento dei compensi per l’opera prestata in più gradi e/o fasi del giudizio, la competenza è dell’ufficio giudiziario di merito che ha deciso per ultimo la causa”.



Scarica documento