INAPPELLABILITÀ DELLE SENTENZE DI PROSCIOGLIMENTO – CONTRAVVENZIONI PUNITE CON LA SOLA PENA DELL’AMMENDA O CON PENA ALTERNATIVA – D.LGS. 6.02. 2018, N. 11 – Corte di Cassazione, terza sezione penale, sentenza n. 43699 del 12 giugno 2019, depositata in data 28 ottobre 2019

31.10.2019

La terza sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 43699 del 12 giugno 2019, depositata in data 28 ottobre 2019, sulla questione riguardante l’appellabilità delle sentenze, ed in particolare sulla inappellabilità delle sentenze di proscioglimento relative a contravvenzioni punite con la sola pena dell’ammenda o con pena alternativa, ha affermato che la disposizione è frutto della novella introdotta nel predetto articolo per effetto del d.lgs. 6 febbraio 2018, n. 11, che all’art. 2, comma 1, lett. b) ha apposto un ulteriore limite con la previsione dell’applicazione della sola pena dell’ammenda anche alle sentenze di proscioglimento relative a contravvenzioni punite con la sola pena dell’ammenda o con pena alternativa.

La disposizione entrata in vigore in data 6 marzo 2018 è applicabile alle sole sentenze emesse successivamente alla entrata in vigore della medesima.

 



Scarica documento