Decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44, coordinato con la legge di conversione 28 maggio 2021 n. 76 – Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.128 del 31 maggio 2021

03.06.2021

Il decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44,  pubblicato in Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.128 del 31 maggio 2021, ha prorogato fino al 31 luglio 2021  le misure previste dal decreto Ristori (D.l. 137/2020), 

Tra le norme principali del decreto che non hanno subito modifiche sostanziali nella conversione in legge, all’art. 2 Bis prevede che “Il malfunzionamento del portale del processo penale telematico e’ attestato dal Direttore generale per i servizi informativi automatizzati, e’ segnalato sul Portale dei servizi telematici del Ministero della giustizia e costituisce caso di forza maggiore ai sensi dell’art. 175 del codice di procedura penale”; e al successivo art. 2-ter che “Nei casi previsti dal comma 2-bis, fino alla riattivazione dei sistemi, l’autorita’ giudiziaria procedente puo’ autorizzare il deposito di singoli atti e documenti in formato analogico. L’autorita’ giudiziaria puo’ autorizzare, altresi’, il deposito di singoli atti e documenti in formato analogico per ragioni specifiche ed eccezionali”.

All’art. 7 bis quali misure urgenti in materia di elezioni degli organi dell’ordine professionale di cui alla legge 3 febbraio 1963, n. 69 si determina  che “1. Il consiglio nazionale dell’ordine professionale di cui alla
legge 3 febbraio 1963, n. 69, puo’ disporre, al solo fine di consentire il compiuto adeguamento dei sistemi per lo svolgimento con modalita’ telematica delle procedure, in relazione a quanto previsto all’art. 31, comma 3, del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 18 dicembre 2020, n. 176, un ulteriore differimento della data delle elezioni, da svolgersi comunque entro un termine non superiore a centottanta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto”;  e all’art. 1-bis. che “Le modalita’ telematiche di cui al comma 1 sono tali da assicurare la liberta’ del voto e la verifica della sua integrita’”