DELITTI CONTRO LA PERSONA – DELITTO DI PRODUZIONE DI MATERIALE PEDOPORNOGRAFICO – ART. 600-TER, COMMA PRIMO, C.P. – LEGGE 6 FEBBRAIO 2006, N. 38 – ACCERTAMENTO PERICOLO DI DIFFUSIONE DEL MATERIALE – Corte di Cassazione, Sezioni Unite penali, sentenza n. 51815 del 31 maggio 2018, depositata in data 15 novembre 2018

27.11.2018

Le Sezioni Unite penali della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 51815 del 31 maggio 2018, depositata in data 15 novembre 2018 esaminando la materia del delitto di pornografia minorile ed il contrasto con l’orientamento prevalente che ai fini dell’integrazione delle condotte  sia necessario o meno della diffusione del materiale, hanno affermato il seguente principio di diritto:  “Ai fini del’integrazione del reato di cui all’art. 600 ter, primo comma, n. 1), cod. pen., con riferimento alla condotta di produzione di materiale pedopornografico, non è più necessario, viste le nuove formulazioni delle disposizioni introdotte a partire dalla legge febbraio 2006, n. 38, l’accertamento del pericolo di diffusione del suddetto materiale”.



Scarica documento