DELITTI CONTRO LA PERSONA – VIOLENZA SESSUALE DI GRUPPO – ABUSO DELLE CONDIZIONI DI INFERIORITÀ PSICHICA O FISICA DELLA PERSONA OFFESA – ASSUNZIONE ANCHE VOLONTARIA DI BEVANDE ALCOOLICHE O STUPEFACENTI – Corte di cassazione, sezione terza penale, sentenza n. 45589 del 11 gennaio 2017, depositata in data 4 ottobre 2017

10.10.2017

La terza sezione penale della Corte di cassazione con la sentenza n. 45589 del 11 gennaio 2017, depositata in data 4 ottobre 2017 nella fattispecie di delitti contro la persona ed in particolare di violenza sessuale ha affermato il seguente principio di diritto: ”  Integra il reato di violenza sessuale di gruppo (art. 609-octies cod. pen.), con abuso delle condizioni di inferiorità psichica o fisica, la condotta di coloro che inducano la persona offesa a subire atti sessuali in uno stato di infermità psichica determinato dall’assunzione di bevande alcoliche, essendo l’aggressione al’altrui sfera sessuale connotata da modalità insidiose e subdole, anche se la parte offesa ha volontariamente assunto alcool e droghe rilevando solo la sua condizione di inferiorità psichica o fisica seguente all’assunzione delle dette sostanze.”



Scarica documento