DEPOSITO ATTI PCT – NUOVI SCHEMI MINISTERIALI NELLA VERSIONE 3.8.0 DI AGENDA LEGALE ELETTRONICA

21.09.2018

Si riporta il comunicato pubblicato sul sito istituzionale del Ministero della Giustizia dedicato al PCT, relativo ad eventuali messaggi di errore  per il deposito di atti fatto con l’utilizzo di schemi non aggiornati.

La nuova versione di Agenda Legale Elettronica, in distribuzione dal giorno 19 c.m. contiene i nuovi schemi ministeriali.

«Si comunica che gli aggiornamenti applicati nello scorso fine settimana ai sistemi del settore civile contengono importanti modifiche relative ai nuovi XSD che sono state pubblicate nella news del PST.
In seguito a tali aggiornamenti potrebbe accadere, in attesa che i software utilizzati per la redazione dei depositi telematici siano aggiornati, di ricevere all’esito dei controlli automatici il seguente messaggio: “Atto non conforme alle specifiche. In attesa di conferma da parte della cancelleria: l’atto verrà comunque accettato. Non è necessario effettuare nuovamente un deposito“.
Si precisa che tale esito non corrisponde ad un errore bloccante e che, pertanto, le cancellerie – che sono già state notiziate della problematica con apposita comunicazione – potranno comunque esaminare l’atto trasmesso e procedere alla successiva accettazione del deposito.
Si rende disponibile la versione aggiornata del documento riportante le modifiche introdotte nel paragrafo “nuovi controlli e vincoli sull’accettazione degli atti telematici”.»