Imputato – Dibattimento – Obbligo di dimora in un comune diverso da quello in cui ha sede il tribunale – Richiesta di autorizzazione a partecipare all’udienza – Inattività dell’imputato – Impedimento non assoluto – Corte di Cassazione, sesta sezione penale, sentenza n. 35190 del 30 marzo 2022, depositata in data 21 settembre 2022

26.09.2022

La Sesta Sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 35190 del 30 marzo 2022, depositata in data 21 settembre 2022,   sulla questione relativa alla possibilità di partecipazione libera all’udienza  per l’imputato sottoposto a misura restrittiva della libertà personale ha affermato che ” Non può essere configurata una rinuncia nei casi in cui il giudice, come nel caso di specie, abbia conoscenza dell’esistenza di un impedimento dell’imputato a partecipare al processo a causa della limitazione della libertà personale e non sia stata manifestata da parte dell’interessato, in maniera inequivoca, la volontà di non presenziare. L’impedimento dell’imputato, sottoposto ad una misura cautelare che di fatto gli impedisce di partecipare al processo, non cessa di essere assoluto in ragione della mancata espressa attivazione dell’interessato e, dunque, della mancata espressa manifestazione di interesse a partecipare.”

 



Scarica documento