DICHIARAZIONE DEI REDDITI – DICHIARAZIONE INTEGRATIVA PER ERRORI ED OMISSIONI – DANNO DELLA P.A. O DEL CONTRIBUENTE – ISTANZA DI RIMBORSO – OPPOSIZIONE IN SEDE CONTENZIOSA – Sentenza n. 13378 del 30 giugno 2016

01.07.2016

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione con la sentenza n. 13378 del 30 giugno 2016 ha affermato che la dichiarazione dei redditi integrativa nell’ipotesi di errori od omissioni e se volta ad evitare un danno alla P.A., ai sensi dell’ art. 2, comma 8, del d.P.R. n. 322/98 può essere presentata non oltre i termini previsti dall’art. 43 del d.P.R. n. 600/73 mentre nell’ipotesi di cui all’art. comma 8 bis, per errori od omissioni in danno del contribuente, il termine previsto è quello della presentazione della dichiarazione per il periodo d’imposta successivo, con la possibilità di  compensare l’eventuale  credito;  l’eventuale rimborso potrà essere richiesto entro quarantotto mesi dal versamento con possibilità di opposizione in sede contenziosa  



Scarica documento