Elezione di domicilio – Notificazione del decreto di citazione per il giudizio al difensore di fiducia anziché presso il domicilio eletto o dichiarato – Nullità intermedia – Omessa allegazione difensiva di circostanze impeditive della conoscenza dell’atto – Corte di cassazione, Sezioni Unite Penali, sentenza n. 58120 del 22 giugno 2017, depositata in data 29 dicembre 2017

17.01.2018

 Le Sezioni Unite Penali della Corte di cassazione, con la  sentenza n. 58120 del 22 giugno 2017, depositata in data 29 dicembre 2017, in tema di citazione a giudizio dell’imputato  hanno affermato il seguente principio di diritto: ” In caso di dichiarazione o di elezione di domicilio dell’imputato, la notificazione della citazione a giudizio mediante consegna al difensore di fiducia anziché presso il domicilio dichiarato o eletto, produce una nullità a regime intermedio, che non è sanata dalla mancata allegazione da parte del difensore di circostanze impeditive della conoscenza dell’atto da parte dell’imputato”.

 



Scarica documento