Ente pubblici – Conferimento incarico a professionista esterno – Collaborazione con carattere continuativo – Delibera di revoca dell’incarico – Cognizione del giudice ordinario – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, Ordinanza n. 9314 del 22 marzo 2022

26.05.2022

Le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione con l’Ordinanza n. 9314 del 22 marzo 2022 in tema di  conferimento, da parte di un ente pubblico, di un incarico ad un professionista non inserito nella struttura organica dell’ente medesimo, dichiarando la giurisdizione del giudice ordinario,  ha ribadito quanto già affermato sul punto dalla giurisprudenza della Suprema Corte che “……costituisce espressione non di una potestà amministrativa, bensì di semplice autonomia privata, ed è funzionale all’instaurazione di un rapporto di cosiddetta “parasubordinazione” – da ricondurre pur sempre al lavoro autonomo – pur nella ipotesi in cui la collaborazione assuma carattere continuativo, ed il professionista riceva direttive ed istruzioni dall’ente, onde anche la successiva delibera di revoca dell’incarico riveste natura non autoritativa, ma di recesso contrattuale, con conseguente attribuzione della controversia alla cognizione del giudice ordinario, che peraltro assicura piena tutela con l’eventuale disapplicazione dell’atto presupposto”. 



Scarica documento