IMMIGRAZIONE CLANDESTINA – FAVOREGGIAMENTO – MODESTO IMPORTO DEL COMPENSO CORRISPOSTO DALLO STRANIERO – DANNO PATRIMONIALE DI SPECIALE TENUITÀ – ATTENUANTE – Corte di Cassazione, prima sezione penale, Sentenza n. 9636 del 13 maggio 2016, depositata del 27 febbraio 2017

01.03.2017

La prima sezione penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 9636 del 13 maggio 2016, depositata del 27 febbraio 2017, nella fattispecie  di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina ha emanato il seguente principio di diritto : ” In tema di atti diretti a procurare illegalmente l’ingresso di stranieri extracomunitari nel territorio dello Stato o di altro Stato della Unione europea e, in generale, in tema di favoreggiamento della immigrazione clandestina, in considerazione della natura, della entità e della importanza della messa in pericolo degli interessi tutelati dalla norma incriminatrice, la modestia del compenso corrisposto, o promesso, dello straniero favorito al soggetto attivo del reato, per remunerare la condotta delittuosa, non comporta il riconoscimento della attenuante comune del danno patrimoniale di speciale tenuità”



Scarica documento