Licenziamento illegittimo – Periodo tra il licenziamento e la reintegrazione assimilato a lavoro effettivo – Maturazione del diritto alle ferie, festività e r.o.l. – Indennità sostitutiva – Corte di Cassazione, quarta sezione civile, sentenza n. 6319 del 8 marzo 2021

10.03.2021

La quarta sezione civile della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 6319 del 8 marzo 2021, in riferimento  alla sentenza della Corte di giustizia U.E. del  25 giugno 2020 nelle cause riunite C-762/18 e C-37/19, ha affermato che il periodo compreso tra la data del licenziamento illegittimo e la data della reintegrazione del lavoratore nel suo impiego va considerato  assimilabile ad un effettivo periodo di lavoro in considerazione del diritto alle ferie annuali. Ha precisato altresì che la direttiva 2003/88 non contempla una preclusione della nascita al diritto alle ferie retribuite, ossia che tale diritto, il cui esercizio sia stato impedito, si estingua allo scadere dei periodo di riferimento o di un periodo di riposo  esercitato di diritto

 



Scarica documento