IMPUGNAZIONI – REVISIONE – IN GENERE – SENTENZA DI ESTINZIONE DEL REATO PER PRESCRIZIONE CON CONFERMA DELLE STATUIZIONI CIVILI – ASSOGGETTABILITÀ A REVISIONE – Corte di Cassazione, Sezioni Unite penali, sentenza n. 6141 del 25 ottobre 2018, depositata in data 7 febbraio 2019

11.02.2019

Le Sezioni unite penali della Corte di cassazione, con la sentenza n. 6141 del 25 ottobre 2018, depositata in data 7 febbraio 2019, sul contrasto interpretativo esistente relativamente alla proposizione dell’istanza di revisione da parte del’imputato contro cui sia stata pronunciata una sentenza di non doversi procedere per estinzione del reato per prescrizione con conferma della condanna in favore della parte civile,  hanno affermato che “è ammissibile, sia agli effetti penali che agli effetti civili, la revisione, richiesta ai sensi dell’art. 630, comma 1, lett. c), cod. proc. pen., della sentenza del giudice dell’appello che, decidendo anche sull’impugnazione ai soli effetti delle disposizioni e dei capi concernenti gli interessi civili, in applicazione della disciplina dettata dall’art. 578 cod. proc. pen., abbia prosciolto l’imputato per l’intervenuta prescrizione del reato, e contestualmente confermato la sua condanna al risarcimento del danno nei confronti della parte civile”.



Scarica documento