Incidente stradale – fuga o omissione di soccorso del conducente – arresto – flagranza o quasi flagranza – messa a disposizione della polizia giudiziaria entro ventiquattro ore – esclusione – Corte di Cassazione, quarta sezione penale, sentenza n. 29759 del 8 marzo 2017

04.07.2017

La quarta sezione penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 29759 del 8 marzo 2017 nella fattispecie relativa al reato di fuga a seguito di incidente stradale ha ribadito l’orientamento già espresso dalla medesima sezione per cui  “l’esclusione dell’arresto del conducente che si metta disposizione della polizia giudiziaria nelle ventiquattr’ore, previsto dall’art. 189, comma 8 bis, Cds, non contraddice la sussistenza delle condizioni di quasi flagranza di cui all’art. 382 cod.proc.pen., ma le dà per presupposte. Affinché, quindi, possa procedersi all’arresto in esito al delitto di fuga o di omissione di soccorso, devono ugualmente sussistere tutte le condizioni di flagranza o di quasi flagranza, in presenza delle quali il responsabile potrà evitare l’arresto ponendosi a disposizione della polizia giudiziaria entro le ventiquattr’ore” (Sez.4, n.17015 del 5 aprile 2016, PG in proc. Santi Giuliana, non mass.)  



Scarica documento