ISCRIZIONE A RUOLO DI SEQUESTRO E SEQUESTRO PRESSO TERZI

18.07.2016

Tra i modelli di documento del Processo Civile Telematico nelle esecuzioni mobiliari ed immobiliari non sono presenti quelli relativi ai sequestri. Come è noto il codice di rito prevede che i sequestri si eseguano nelle forme e nei modi del pignoramento, conseguentemente anche per le iscrizioni a ruolo dei procedimenti di sequestro (ricordiamo che le esecuzioni possono essere iscritte a ruolo esclusivamente in modalità telematica) si procede come per le procedure esecutive.

In particolare il difensore del soggetto che procede all’iscrizione deve scegliere il modello di documento (Iscrizione a ruolo pignoramento) selezionando quello corretto in relazione alla propria qualifica (procedente, esecutato, terzo, terzo soggetto al sequestro).

La compilazione del modello è analoga a quella del pignoramento ed all’atto dell’iscrizione andranno inserite le copie informatiche (anche per immagine) degli atti tipici della fase di sequestro da inserire e qualificare simulando che si tratti di quelli del pignoramento come previsto dalla normativa e dagli schemi ministeriali; pertanto al posto del pignoramento si scansionerà il verbale di sequestro, al posto del precetto si depositerà il provvedimento che autorizza il sequestro, ecc. con la relativa attestazione di conformità.

Poiché le regole tecniche prevedono l’allegazione di tre documenti (titolo, precetto e pignoramento) e nel sequestro i documenti sono due, al posto di quello mancante andrà inserita una dichiarazione relativa alla qualificazione della procedura da iscrivere ed alla conseguente impossibilità di inserire l’allegato previsto da sistema. 

A differenza del pignoramento l’obbligo di pagamento del contributo unificato sorge al momento dell’iscrizione, andranno dunque inseriti gli estremi del pagamento e le relative ricevute (telematica o cartacea).