LAVORO SUBORDINATO

15.10.2015

La Quarta Sezione civile della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 10955 del 27 maggio 2015, ha affermato che l’esercizio di controllo sulle attività di un lavoratore che si allontana dal posto di lavoro per parlare al cellulare, mediante la creazione di un falso profilo facebook effettuato da parte di un preposto dell’azienda per  conto del datore di lavoro, non rientra tra i divieti di cui all’art. 4 dello Statuto dei lavoratori, trattandosi di controllo difensivo, volto alla tutela dei beni aziendali, e volto ad accertare gli illeciti comportamenti del dipendente.