Legge annuale per il mercato e la concorrenza – Legge 4 agosto 2017, n. 124 – Gazzetta Ufficiale n. 189 del 14 agosto 2017

29.08.2017

È entrata oggi in vigore la Legge 4 agosto 2017 n. 124, recante “Legge annuale per il mercato e la concorrenza”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale  14 agosto 2017, n. 189.

Tanti i settori nei quali è intervenuta la normativa tra cui evidenziamo le seguenti:

 per gli Avvocati

Il professionista deve rendere noto obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, al cliente il grado di complessità dell’incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento fino alla conclusione dell’incarico e deve altresì indicare i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell’esercizio dell’attività professionale. In ogni caso la misura del compenso è previamente resa nota al cliente obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, con in preventivo di massima, deve essere adeguata all’importanza dell’opera e va pattuita indicando per le singole prestazioni tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi.

 L’esercizio della professione forense in forma societaria e’ consentito a societa’ di persone, a societa’ di capitali o a societa’ cooperative iscritte in un’apposita sezione speciale dell’albo tenuto dall’ordine territoriale nella cui circoscrizione ha sede la stessa societa’; presso tale sezione speciale e’ resa disponibile la documentazione analitica, per l’anno di riferimento, relativa alla compagine sociale. E’ vietata la partecipazione societaria tramite societa’ fiduciarie, trust o per interposta persona. La violazione di tale previsione comporta di diritto l’esclusione del socio. 2. Nelle societa’ di cui al comma 1: a) i soci, per almeno due terzi del capitale sociale e dei diritti di voto, devono essere avvocati iscritti all’albo, ovvero avvocati iscritti all’albo e professionisti iscritti in albi di altre professioni; il venire meno di tale condizione costituisce causa di scioglimento della societa’ e il consiglio dell’ordine presso il quale e’ iscritta la societa’ procede alla cancellazione della stessa dall’albo, salvo che la societa’ non abbia provveduto a ristabilire la prevalenza dei soci professionisti nel termine perentorio di sei mesi; b) la maggioranza dei membri dell’organo di gestione deve essere composta da soci avvocati; c) i componenti dell’organo di gestione non possono essere estranei alla compagine sociale; i soci professionisti possono rivestire la carica di amministratori. 3. Anche nel caso di esercizio della professione forense in forma societaria resta fermo il principio della personalita’ della prestazione professionale. L’incarico puo’ essere svolto soltanto da soci professionisti in possesso dei requisiti necessari per lo svolgimento della specifica prestazione professionale richiesta dal cliente, i quali assicurano per tutta la durata dell’incarico la piena indipendenza e imparzialita’, dichiarando possibili conflitti di interesse o incompatibilita’, iniziali o sopravvenuti. 4. La responsabilita’ della societa’ e quella dei soci non esclude la responsabilita’ del professionista che ha eseguito la specifica prestazione. 5. La sospensione, cancellazione o radiazione del socio dall’albo nel quale e’ iscritto costituisce causa di esclusione dalla societa’ di cui al comma 1. 6. Le societa’ di cui al comma 1 sono in ogni caso tenute al rispetto del codice deontologico forense e sono soggette alla competenza disciplinare dell’ordine di appartenenza»; obbligatorietà del preventivo scritto al momento del conferimento dell’incarico.

 

per le assicurazioni

oltre ad una serie  di previsioni relative agli obblighi a contrarre per quanto concerne la responsabilità civile automobilistica e agli obblighi informativi per gli Istituti assicurativi, vengono previste particolari scontistiche obbligatorie per chi installi a bordo degli autoveicoli le scatole nere, oltre ad ulteriori sconti significativi per i conducenti del sud Italia che abbiano un comportamento virtuoso   E’ stata modificata la procedura di identificazione dei testimoni per i sinistri con danni a cose E’ stata altresì unificata su tutto il territorio Nazionale la tabella predisposta per i risarcimenti del danno patrimoniale per tutte le invalidità comprese tra 10 e 100 punti percentuali .

per i Notai

Il numero e la residenza dei notai per ciascun distretto sono determinati con decreto del Ministro della giustizia emanato, uditi i Consigli notarili e le Corti d’appello, tenendo conto della popolazione, dell’estensione del territorio e dei mezzi di comunicazione, e procurando che di regola ad ogni posto notarile corrisponda una popolazione di almeno 5.000 abitanti

 

 



Scarica documento