MISURE CAUTELARI – PERSONALI – ESTINZIONE – TERMINI DI DURATA MASSIMA DELLA CUSTODIA CAUTELARE – CONCORSO DI PIÙ CIRCOSTANZE AGGRAVANTI – DETERMINAZIONE DELLA DURATA MASSIMA DELLE FASI PROCESSUALI PRECEDENTI LA SENTENZA DI PRIMO GRADO – Sentenza n. 38518 del 27 novembre 2014,depositata in data 22 settembre 2015

15.10.2015

Le Sezioni Unite penali della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 38518 del 27 novembre 2014, depositata in data  22 settembre 2015 hanno affermato che, in presenza  di contestazione di più circostanze aggravanti ad effetto speciale, nel calcolo della pena ai fini della determinazione dei termini di durata massima delle fasi processuali precedenti la sentenza di primo grado, deve tenersi conto, ai sensi dell’art. 63, comma quarto, cod. pen., oltre che della pena stabilita per la circostanza più grave, anche dell’ulteriore aumento complessivo di un terzo per le ulteriori omologhe  aggravanti meno gravi.