PROTEZIONE INTERNAZIONALE – SUSSIDIARIA -MISURE DI SICUREZZA – ESPULSIONE DELLO STRANIERO – Corte di cassazione, terza sezione penale, Sentenza n. 19662 del 13 febbraio 2019, depositata in data 8 maggio 2019

13.05.2019

La Terza sezione penale della Corte di cassazione con la sentenza n. 19662 del 13 febbraio 2019, depositata in data 8 maggio 2019,  in tema di protezione internazionale,  ha affermato che ai fini dell’espulsione ex art. 86, comma 2, d.P.R. n. 309 del 1990, dello straniero titolare di permesso di soggiorno per “protezione sussidiaria”, il giudice nel confermare la misura di sicurezza dell’espulsione dello straniero dal territorio dello stato  è obbligata alla verifica, in base alle allegazioni difensive, se l’esecuzione della misura di sicurezza esponga l’imputato ai rischi per la sua incolumità, ritenendo superabile la valutazione della sussistenza delle condizioni che impediscono il respingimento, determinata dalla pericolosità sociale dello stesso che ne costituisce il primo presupposto in unione alla situazione soggettiva.



Scarica documento