Procedimento in camera di consiglio innanzi alla Corte di cassazione – Normativa emergenziale relativa al Covid 19 – Art. 23 comma 8, d.l. n. 137 del 2020, successivamente convertito con modificazioni nella L. 176/2020 – Avviso di fissazione dell’udienza – Assimilazione procedimento camerale non partecipato ex art. 611 c.p.c. – Corte di Cassazione, prima sezione penale, sentenza n. 37802 del 27 novembre 2020, depositata in data 30 dicembre 2020

05.01.2021

La prima sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 37802 del 27 novembre 2020, depositata in data 30 dicembre 2020, n tema di procedimenti innanzi alla Corte di cassazione soggetti al rito camerale di cui all’art. 127 cod. proc. pen.,  ha affermato che tale procedimento è ratione temporis derogato  dalla disciplina emergenziale ex art. 23 comma 8, d.l. n. 137 del 2020, successivamente convertito con modificazioni nella L. 176/2020 che dispone l’assimilazione al modello camerale cosidetto non partecipato di cui all’art. 611 c.p.p. dei procedimenti regolati dagli artt. 127 e 614 c.p.p. in cui nessuna delle parti private e tantomeno il procuratore generale abbiano fatto richiesta di discussione orale nel termine perentorio di venticinque giorni  liberi prima dell’udienza

 



Scarica documento