NOTIFICAZIONI – ALL’IMPUTATO – DOMICILIO DETERMINATO – LUOGO OVE È AVVENUTA LA NOTIFICA A MANI PROPRIE – DOMICILIO INDICATO – DIVERSITA’ – Corte di Cassazione, prima Sezione penale, sentenza n. 50973 del 25 giugno 2018, depositata in data 8 novembre 2018

19.11.2018

La Prima Sezione penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 50973 del 25 giugno 2018, depositata in data 8 novembre 2018, ha affermato che la presunzione normativa si concretizza nell’atteggiamento dell’imputato che a seguito della notifica dell’atto da parte dell’Autorità giudiziaria non si attiva per variare il luogo per le successive notificazioni; pertanto il domicilio determinato, ai sensi dell’art. 161, comma 2, cod. proc. pen., va individuato nel luogo ove è avvenuta la prima notificazione con consegna a mani proprie, anche se effettuata in luogo diverso dal domicilio indicato sull’atto da notificare ed a condizione che il destinatario abbia omesso di eleggere o dichiarare un diverso domicilio.



Scarica documento