ORDINE D’INDAGINE EUROPEO – SEQUESTRO PROBATORIO – DECRETO DI RICONOSCIMENTO – OPPOSIZIONE – MANCATA FISSAZIONE DELL’UDIENZA IN CAMERA DI CONSIGLIO – Corte di Cassazione, sesta sezione penale, sentenza n. 3520 del 22 gennaio 2020, depositata in data 28 gennaio 2020

04.02.2020

La sesta sezione penale della Corte di Cassazione con la sentenza n. 3520 del 22 gennaio 2020, depositata in data 28 gennaio 2020, in relazione al decreto di riconoscimento dell’ordine d’indagine europeo avente ad oggetto un sequestro probatorio, ed al provvedimento del Giudice sulla opposizione in violazione dell’art. 127 cod. proc. pen. e 13 del d. lgs. 21 giugno 2017, n. 108,  ha affermato che il G.I.P. debba procedere sull’opposizione con la procedura camerale prevista, e non secondo il modulo semplificato previsto dall’art. 13 d. lgs 108/2017, concludendo con una dichiarazione   di nullità di ordine generale e assoluta, ai sensi degli artt. 178, comma 1, lett. c) e 179, comma 1, cod. proc. pen. 



Scarica documento