Patteggiamento – Erronea qualificazione giuridica del fatto – Ricorso per cassazione – Art. 448, comma 2-bis, cod. proc. pen., introdotto dalla legge 23 giugno 2017 n. 103 – Corte di Cassazione, sesta sezione penale, Ordinanza n. 3108 del 8 gennaio 2018, depositata in data 23 gennaio 2018

06.02.2018

La Sesta Sezione penale della Corte di Cassazione, affrontando il tema delle sentenze di patteggiamento, ha affermato che, “la possibilità di ricorrere per cassazione deducendo l’erronea qualificazione  del fatto contenuto in sentenza deve essere limitata dunque, ai casi di errore manifesto, ossia ai casi in cui sussiste l’eventualità che l’accordo sulla pena si trasformi in un accordo sui reati, mentre deve  essere esclusa  tutte le volte in cui la diversa qualificazione presenti margini di opinabilità”.

 

 



Scarica documento