Estradizione processuale – Medesimo fatto – Plurime richieste – Divieto ex art. 297, comma 3, c. p. p. – Corte di Cassazione, sesta sezione penale, sentenza n. 36577 del 16 settembre 2022, depositata in data 27 settembre 2022

28.09.2022

La sesta sezione penale Corte di Cassazione, con la sentenza n. 36577 del 16 settembre 2022, depositata in data 27 settembre 2022, sulla questione relativa  alle plurime richieste di estradizione processuale sul medesimo fatto, ha affermato che, “……in assenza di specifica normativa convenzionale o di diritto estradizionale interno secondo le pertinenti disposizioni del codice di rito,  viene in rilievo il  principio generale del divieto di plurime contestazioni cautelari con applicazione della medesima misura coercitiva per “uno stesso fatto” ai sensi del disposto di cui all’ art. 297, comma 3, cod. proc. pen., non ricorrendo formali preclusioni alla sua applicazione in sede  estradizionale stante il generale richiamo operato dall’art. 714, comma 2, cod. proc. pen. alle disposizioni del titolo I del libro IV del codice di rito, fatta eccezione esclusivamente per quelle, non rilevabili nel caso di specie, di cui agli artt. 273 e 280 cod. proc. pen.” .

 



Scarica documento