Rapina – Espianto di ovociti – lesione della libertà ed integrità fisica – Corte di Cassazione, seconda sezione penale, Sentenza n. 37818 del 25 novembre 2020, depositata in data 30 dicembre 2020

22.01.2021

La Seconda sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 37818 del 25 novembre 2020, depositata in data 30 dicembre 2020 ha riconosciuto l’elemento fondamentale che impone di considerare integrato nel caso dell’espianto di ovociti dall’utero di una donna, attuato in ambiente clinico contro la sua volontà, da personale medico,  il delitto di rapina, poichè lesivo oltre che del patrimonio anche della libertà ed integrità fisica e morale della persona aggredita per la realizzazione del profitto

 



Scarica documento