PROCESSO CIVILE TELEMATICO – NOVITA’ PER I DEPOSITI TELEMATICI DI PESO SUPERIORE AI 30 MB

29.03.2018

La D.G.S.I.A. del Ministero della Giustizia ha rilasciato i nuovi schemi degli atti del Processo Civile Telematico che introducono la possibilità di creare buste multiple per gli invii di allegazioni documentali di peso superiore ai 30 MB le quali, come noto, creano problemi di gestione da parte delle caselle di posta elettronica certificata e costituiscono il limite fisico dei depositi di atti al PCT.
I nuovi atti contemplano la possibilità di inserire nell’indice della busta relativo al primo invio, l’elenco di tutti gli allegati che verranno spediti negli invii successivi; tutte le buste necessarie verranno identificate da un numero univoco che consentirà al sistema dei registri di cancelleria, in modo automatico, di collegare tra loro le varie buste in modo da costituire di fatto un unico deposito.
Si risolveranno così una serie di problemi relativi sia alla compilazione da parte dell’utente che alla gestione dei depositi da parte delle cancellerie.
Su tutti i tipi di atti del SICID e del SIECIC sarà possibile inserire un identificativo univoco di 16 caratteri alfanumerici che verrà riportato anche su tutte le buste degli invii successivi.
Forniremo ulteriori dettagli non appena le modifiche diventeranno operative.