PROCESSO TRIBUTARIO – NOTIFICAZIONE A MEZZO P.E.C. – DISPOSIZIONI PROCESSO TELEMATICO – APPLICABILITÀ – Ordinanza 12 settembre 2016, n. 17941

17.10.2016

La Sesta Sezione civile della Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 17941 del 12 settembre 2016, ha stabilito che la notifica a mezzo PEC, effettuata dal difensore del contribuente all’Amministrazione finanziaria, di sentenza emessa dalla CTR Campania non è idonea a far decorrere il termine breve per la proposizione del ricorso per Cassazione. 

La Suprema Corte ha ritenuto che tale modalità di notifica sia da ritenere valida solo dove trovano applicazione le disposizioni previste dal processo tributario telematico  per i ricorsi tributari dinanzi alle Commissioni tributarie provinciali e regionali, in base ai decreti ministeriali emessi.

Il Processo Telematico Tributarario  è  attivo, relativamente ai ricorsi ed appelli notificati a partire dal:

  • 1 dicembre 2015 per le Commissioni tributarie presenti nelle regioni Toscana e Umbria;
  • 15 ottobre 2016 per le Commissioni tributarie presenti nelle regioni Abruzzo e Molise;
  • 15 novembre 2016 per le Commissioni tributarie presenti nelle regioni Liguria e Piemonte;
  • 15 dicembre 2016 per le Commissioni tributarie presenti nelle regioni Emilia-Romagna e Veneto.


Scarica documento