Responsabile unico del procedimento – Subappalto di lavori – Conflitto di interessi tra direttore lavori e ditta subappaltatrice – Reato di abuso di ufficio – Corte di Cassazione, sesta sezione penale, sentenza n. 1606 del 11 novembre 2021, depositata in data 17 gennaio 2022

28.01.2022

La Sesta sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 1606 del 11 novembre 2021, depositata in data 17 gennaio 2022,  in tema di delitto di abuso di ufficio, anche successivamente alla riformulazione dell’art. 323 cod. pen., per effetto dell’art. 23 del d.l. 16 luglio 2020, n. 76, convertito nella legge 11 settembre 2020, n. 120,  ha affermato che non possa essere condiviso “l’assunto posto a base della affermazione di responsabilità secondo il quale  l’art. 10, comma 2, d.lgs 163/2006  e le correlate norme del D.P.R. n. 207/2010 individuano un obbligo di controllo da parte del responsabile della stazione appaltante in ordine ad eventuali conflitti tra il direttore dei lavori e la ditta subappaltatrice” precisando che il d.lgs 163/2006 “…..non prevede alcun obbligo  di verifica da parte del  Responsabile unico del procedimento dell’assetto societario della ditta subappaltarice non  essendo peraltro previsti correlati oneri di comunicazione a riguardo da parte della ditta appaltatrice alla stazione appaltante…..”

 



Scarica documento