Revisione – Irrevocabilità sentenza prima di una modifica normativa – Mutamento successivo delle condizioni di procedibilità del reato – – Prova nuova – Corte di Cassazione, seconda sezione penale, Sentenza n. 14987 del 9 gennaio 2020, depositata in data 13 maggio 2020

01.07.2020

La Seconda sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 14987 del 9 gennaio 2020, depositata in data 13 maggio 2020 ai fini di una richiesta di revisione di sentenza divenuta irrevocabile prima di una modifica normativa,  ha affermato che il mutamento successivo delle condizioni di procedibilità del reato non sia equiparabile al concetto di “nuova prova”   ai sensi dell’art. 630, comma 1, lett. c), cod. proc. pen., precisando altresì che per l’istituto della querela debba essere applicato il disposto dell’art. 2 comma 4 cod. pen. per il quale “se la legge del tempo in cui fu commesso il reato e le posteriori sono diverse, si applica quella le cui disposizioni sono più favorevoli al reo” con lo sbarramento recitato nella medesima norma “salvo che sia stata pronunciata sentenza irrevocabile”



Scarica documento