Ricettazione – circostanza attenuante – art. 648, comma 2, cod. pen. – causa di non punibilità per particolare tenuità del fatto – Applicabilità – Corte di Cassazione, seconda sezione penale, sentenza n. 23419 del 20 aprile 2017, depositata in data 12 maggio 2017

18.05.2017

La seconda sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 23419 del 20 aprile 2017, depositata in data 12 maggio 2017,  ha affermato che “deve escludersi che all’ipotesi di ricettazione attenuata di cui all’art. 648 cpv  cod pen possa applicarsi  la causa di non punibilità di cui all’art. 131 bis cod. pen. e ciò in considerazione del limite di pena massima, pari ad anni sei, stabilito da detta norma” 



Scarica documento