Contributi previdenziali – Riscossione – Impugnazione del ruolo – Vizi – Litisconsorzio necessario tra ente titolare della pretesa ed esattore – Legittimazione ente impositore – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 7514 del 8 marzo 2022

15.03.2022

Le Sezioni Unite civili della Corte di Cassazione, con la  sentenza n. 7514 del 8 marzo 2022, sulla questione relativa alla individuazione dei soggetti legittimati a contraddire nell’ipotesi di impugnazione del ruolo che investa il merito della pretesa contributiva in riferimento alla verifica dell’eventuale sussistenza di un litisconsorzio necessario tra ente titolare della pretesa ed esattore, hanno affermato che “….in forza della disciplina  dell’art. 24 d.lgs. 26 febbraio 1999 n. 46, che la legittimazione a contraddire compete al solo ente impositore, sicchè la proposizione nei confronti del concessionario dell’opposizione tardiva recuperatoria avverso l’iscrizione a ruolo, al fine di far valere l’inesistenza del credito portato dalle cartelle delle quali è stata omessa la notificazione, anche per maturarsi del termine prescrizionale ……., lungi dal dar luogo ai meccanismi di cui all’art. 107 o 102 c.p.c., determina il rigetto del ricorso per carenza di legittimazione in capo al concessionario medesimo. La parte che introduce al il giudizio, infatti, al fine di ottenere una pronuncia nel merito in astratto satisfativa delle sue ragioni, deve radicarlo correttamente nei confronti del soggetto legittimato a contraddirvi, quale titolare della situazione sostanziale dedotta in giudizio”.

 



Scarica documento