PRONUNCIA DI CONDANNA – GIUDIZIO DI RINVIO – RIBALTAMENTO TRA LE DECISIONI IN APPELLO – SUCCESSIVA SENTENZA DI CONDANNA – NON OBBLIGO DI RINNOVAZIONE PROVA DICHIARATIVA DECISIVA – DOPPIA PRONUNCIA CONFORME – Corte di Cassazione, quinta sezione penale, Sentenza n. 6552 del 24 novembre 2020, depositata in data 19 febbraio 2021

01.03.2021

La Quinta sezione penale della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 6552 del 24 novembre 2020, depositata in data 19 febbraio 2021 circa l’obbligo di rinnovazione della prova dichiarativa costituita dall’esame del testimone oculare dei delitti  nel giudizio di rinvio, ha affermato il seguente principio di diritto: “Nel giudizio di rinvio, qualora, in presenza di una pronuncia di condanna emessa in primo grado si produca un ribaltamento tra le decisioni d’appello, la prima, assolutoria, poi annullata, e la seconda, di condanna, emessa all’esito del giudizio di rinvio derivato dall’annullamento da parte della Corte di Cassazione, in relazione a quest’ultimo non sussiste l’obbligo di rinnovazione  della prova dichiarativa decisiva, poichè in tal caso si configura un’ipotesi di “doppia pronuncia conforme” che salda la condanna all’esito del giudizio rescissorio con quella emessa dal primo giudice”



Scarica documento