SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA – AUTOREFEZIONE INDIVIDUALE – DIRITTO SOGGETTIVO PERFETTO ED INCONDIZIONATO – ESERCIZIO DIRITTI PROCEDIMENTALI PER SCELTE DI GESTIONE DELLA MENSA – Corte di Cassazione, Sezioni Unite civili, sentenza n. 20504 del 30 luglio 2019

31.07.2019

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20504 del 30 luglio 2019, sulla questione attinente  la negazione del diritto alla possibilità per lo studente delle scuole elementari di consumare il cibo portato da casa all’interno delle scuole in cui sia istituito il servizio di refezione scolastica  hanno affermato il seguente principio di diritto: ” un diritto soggettivo perfetto e incondizionato all’autorefezione individuale, nell’orario della mensa e nei locali scolastici,  non è configurabile, e quindi non può costituire oggetto di accertamento da parte del giudice ordinario, in favore degli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, i quali possono esercitare diritti procedimentali, al fine di influire sulle scelte riguardanti le modalità di gestione del servizio mensa, rimesse all’autonomia organizzativa delle istituzioni scolastiche, in attuazione dei principi di buon andamento dell’amministrazione pubblica”.



Scarica documento