SOTTOSCRIZIONE

14.04.2020

Il processo attraverso il quale un documento informatico acquisisce le qualità atte a garantirne la sicurezza, l’integrità e la immodificabilità nonché in maniera manifesta e inequivoca la sua riconducibilità all’autore.

 

Si riporta per comodità il testo integrale dell’art. 1-bis del Codice dell’Amministrazione Digitale D. Lgs. 07.03.2005, n. 82.

1-bis. Il documento informatico soddisfa il requisito della forma scritta e ha l’efficacia prevista dall’articolo 2702 del Codice civile quando vi è apposta una firma digitale, altro tipo di firma elettronica qualificata o una firma elettronica avanzata o, comunque, è formato, previa identificazione informatica del suo autore, attraverso un processo avente i requisiti fissati dall’AgID ai sensi dell’articolo 71 con modalità tali da garantire la sicurezza, integrità e immodificabilità del documento e, in maniera manifesta e inequivoca, la sua riconducibilità all’autore. In tutti gli altri casi, l’idoneità del documento informatico a soddisfare il requisito della forma scritta e il suo valore probatorio sono liberamente valutabili in giudizio, in relazione alle caratteristiche di sicurezza, integrità e immodificabilità. La data e l’ora di formazione del documento informatico sono opponibili ai terzi se apposte in conformità alle Linee guida.